NASCONDERE QUALCOSA

"Scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che venga poi scoperto" (Calvino)

Luglio-Agosto 2015: Ballerina

50mm LUG AGOIndelebile resterai. Incancellabile. Perpetuo. Indimenticabile. Permanente. Ineliminabile. Perenne. Inestinguibile. Tenace. Eterno. Mio.
Ma no, non si trattava di un innamorato, come qualche sciocco si ostinava a chiedere (Per chi te lo sei fatta questo, eh? Chi è che rimarrà, indelebile sulla tua pelle?).
Era un giorno di maggio e lei camminava. Rientrava dalla lezione di danza. Aveva cominciato a cinque anni, ne aveva diciassette.
Ma il furgone procedeva veloce. Sfrecciava nella città, si fermava, ripartiva. Il fornitore era stanco, distratto, arrabbiato, con troppe ore di lavoro a pesare sugli occhi, la notte insonne, il bambino appena nato, e quel cretino dell’ultimo negozio che neanche aveva voluto mettergli un timbro di arrivo sulla bolla di consegna. Io non posso, balbettava, lavoro qui da due giorni, aspettiamo il padrone, io non so, io non c’entro niente ma niente.
E lui, il fornitore stanco, avrebbe voluto dirgli, Bello mio, nessuno al mondo c’entra niente ma niente. Sbattendo forte lo sportello, era ripartito.
Un attimo in più o in meno, una telefonata che arriva o non arriva, un mazzo di chiavi che cade o non cade, quel timbro apposto o non apposto. Qualsiasi cosa di neanche due secondi sarebbe bastata per evitare il disastro. Ma quella cosa non ci fu, e la coincidenza tra la ragazza che studiava danza e il furgone che sbandava giunse tragica e perfetta.
Oggi, dopo anni, e strazianti interventi e dolorose riabilitazioni, la ragazza cammina. Ma non danza più.
Così un giorno, è entrata in un posto dove fanno i tatuaggi e ha voluto che una ballerina volteggiasse per sempre sulla sua schiena.
No, Indelebile resterai non è per un fidanzato. È un tipo d’amore ben più grande e privato, l’intima stupefacente gioia che superava ogni altra. Il sogno: qui sulla schiena perché è una cosa che è rimasta indietro, quasi sul collo perché è dove la memoria soffia il suo fiato. Il progetto spezzato, le scarpette appese, il tutù abbandonato ma carezzato di frequente, nei giorni di malinconia, portandosi la gonna al naso come si fa con i fiori.
Ogni estate, liberandosi dal giogo dei vestiti, la ballerina tatuata riprende a danzare pubblicamente.
Ogni estate la ragazza deve rispondere a nuove domande.
Ogni estate, anche se raccontare le fa male, gli occhi le sorridono ancora.

elle.pi

 

Annunci

Un commento su “Luglio-Agosto 2015: Ballerina

  1. Dario Predonzan
    2 luglio 2015

    E io che di solito guardo con un po’ di inquietudine le persone tatuate … ma alcune sono davvero inquietanti!
    Però dietro un tatuaggio può nascondersi una storia come questa, tenera e triste, ma – proprio grazie al tatuaggio – aperta verso un barlume di (quasi) gioia.
    Mi viene in mente, chissà perché, la signora “diversamente giovane” che tempo fa avevo incrociato nel centro città, mentre esibiva con orgoglio sulla generosa scollatura un vistosissimo tatuaggio multicolore con il ritratto di Che Guevara 🙂
    Ricordo di – lontane – battaglie politiche intensamente vissute? Oppure (e/o magari anche) di un amore indimenticabile, ancorché finito (o forse no)?
    Certo, molto più coraggiosa di chi si limita ad indossare, e solo ogni tanto, una banale maglietta con il medesimo ritratto …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 luglio 2015 da in KONRAD: 50mm 2015.

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Contatti

luisellapacco@yahoo.it

©LuisellaPacco

I testi e le fotografie presenti su questo blog non possono essere utilizzati senza il mio consenso. Grazie.

Visite

  • 47,921 visite

Autori e Traduttori

Aceto Alinei Amodeo Anderson Aprea Avirović Badalucco Bajc Balfe Bassani Battiston Bayard Benni Biamonti Biancheri Bianciardi Bioy-Casares Bo Boer Bonetta Boraschi Bordon Bowen Boye Brontë Bruno Bruscella Buratto Burton Buzzati Cafari Panìco Calda Calderòn Calvino Calzecchi Onesti Cantori Capa Carlotto Carver Cassola Chiereghin Cibotto Clerici Comida Covacich Crispino Cunningham Custerlina d'Erme Damiani DeBenedetti De Lillo dell'Orto Della Rocca De Lucia Dendi De Vecchi DiGregoli Di Leo Doel Doyle Dreiser Duranti Dviri Egidi Eugenides Falkenland Ferrante Ferrero Fiandra Foer Franzen Franzoso Fraulini Gallico Gariglio Garlaschelli Gibbons Ginzburg Giotti Giust Goodman Granato Grignani Grisancich Grossman Guadalupi Hanff Haslett Haushofer Hempel Homes Hopper Hortis Jackson Jenkins Jergović Joyce Kafka Klay Kondo Kristof Labbucci Lacquaniti Lahiri Lasdun Laurenzi Leone Lerner Letizia Lever Lodoli Loewenthal Longo Lovecraft Lubrano Luccio Marchesani Marcoaldi Mariniello Marquez Marsi Martelli Masini Mastro Pulce Maugham Maupassant Mauriac Mazzoli Mc Carthy Means Miele Montale Morandini Morante Moretti Morpurgo Mutis Mélaouah Nadotti Nothomb Oates Oddera Oldani Oneto Ongaro Ordine Otsuka Oz Pagan Pahor Pareschi Parmeggiani Pasolini Pavese Pazzi Penco Pennac Percy Perec Perlain Perroni Piccinini Piccolo Piovene Pittoni Popa Premoli Prenz Princis Pàramo Quarantotti Gambini Ravizzotti Raza Renko Ricci Riccioli Rigutti Rivero Roscia Rosignano Rumiz Saba Sacher Salgari Salvatorelli Santese Selasi Semprun Senardi Shomroni Sidoti Silone Simenon Slataper Smith Solomon Sontag Spirito Stephens Swift Szymborska Talon Tišma Todisco Togneri Toole Urdih-Merkù Valera Venturi Vercors Vida Villalta Visintin Vitali Norsa Vogelmann Wadia Wenders Wiesel Woolf Wulz Würth Yates Yehoshua Zamjàtin Zetto Cassano Zeuli
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: